Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Albo consulenti finanziari: cos’è e come ci si iscrive

albo consulenti finanziari

Se hai mai desiderato lavorare nella consulenza degli investimenti finanziari, probabilmente ti sei imbattuto almeno una volta nell’albo dei consulenti finanziari, uno strumento gestito dall’Organismo di vigilanza e tutela dell’Albo Unico dei Consulenti Finanziari che da fine 2018 ha sostituito il precedente Albo dei promotori finanziari tenuto dalla Consob, introducendo due nuove sezioni.

Ad oggi, infatti, l’albo dei consulenti finanziari è diviso in tre parti:

  1. Consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede (gli ex promotori finanziari)
  2. Consulenti finanziari autonomi (indipendenti)
  3. Società di consulenza finanziaria (indipendente).

Una volta superato l’esame OCF (ne parleremo tra breve), l’aspirante consulente finanziario dovrà dunque decidere a quale sezione dell’Albo iscriversi e, di conseguenza, scegliere quale professione percorrere.

Come iscriversi all’albo dei consulenti finanziari

Per iscriversi all’albo dei consulenti finanziari come consulente finanziario autonomo indipendente è necessario:

  • possedere un diploma quinquennale (non è dunque richiesta la laurea);
  • rispettare il requisito di indipendenza soggettiva, ovvero la garanzia che i suggerimenti forniti nella propria attività saranno esclusivamente nell’interesse del proprio cliente (e non, ad esempio, di quelli della propria banca o del mandante);
  • aver superato l’esame OCF;
  • presentare apposita domanda.

Ora, se sul possesso di diploma quinquennale e requisito di indipendenza soggettiva non occorre effettuare ulteriori approfondimenti, lo stesso non si può dire per gli altri punti che affronteremo in queste righe.

Esame per iscriversi all’albo dei consulenti finanziari

Per iscriversi all’albo dei consulenti finanziari è dunque necessario superare una prova valutativa che si può ripetere quante volte si vuole. L’esame è suddiviso in 5 materie, con le prime 2 che coprono il 60% delle domande:

  1. Matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione finanziaria e finanza comportamentale;
  2. Diritto del mercato finanziario e degli intermediari e disciplina dell'attività di consulente finanziario;
  3. Diritto tributario riguardanti il mercato finanziario;
  4. Diritto privato e di diritto commerciale;
  5. Diritto previdenziale e assicurativo.

L’esame è strutturato in 60 domande a risposta multipla, di cui 40 da 2 punti e 20 da 1 punto. Il punteggio minimo per superare la prova è di 80 su 100.

Il costo di sostenimento dell’esame è pari a 200 euro.

albo consulenti finanziari

Presentare la domanda per l’iscrizione all’albo dei consulenti finanziari

Se in possesso di diploma, del requisito di indipendenza finanziaria e del superamento dell’esame OCF, l’aspirante consulente finanziario può diventare tale presentando l’apposita documentazione richiesta per l’iscrizione.

In particolare, per inviare domanda all’Albo OCF come consulente finanziario autonomo indipendente bisognerà presentare, in formato PDF con firma digitale:

  • Domanda di iscrizione (è generata automaticamente durante la procedura di iscrizione, non richiedendo dunque una compilazione manuale);
  • Copia del documento d’identità in corso di validità e del codice fiscale o tessera sanitaria regionale;
  • Copia del versamento della tassa di concessione governativa pari a 168 euro;
  • Copia del certificato della polizza professionale;
  • Relazione sul programma di attività.

Di tutti i punti di cui sopra, quello che richiede più tempo per la corretta compilazione è certamente la relazione sul programma di attività e sulla struttura organizzativa, che richiede diverse decine di pagine di informazioni. Nessuno di queste è particolarmente complessa, ma richiede comunque un po' di attenzione nella predisposizione, tanto che non è raro che l’aspirante consulente finanziario si faccia assistere nella sua compilazione da agenzie appositamente create anche a tale scopo.

Quanto costa iscriversi all’albo dei consulenti finanziari

Il costo annuo di iscrizione all’albo dei consulenti finanziari è di 500 euro, elevati a 3.000 euro nel caso in cui ad iscriversi sia una società di consulenza finanziari.

Il costo è ridotto a 350 euro se si procede a presentare domanda entro un anno dal superamento della prova. Per gli under 30, il contributo della quota annuale è ridotto del 50% a 250 euro.