Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Compro sigarette online: come funziona?

compro sigarette online

Anno dopo anno gli acquisti online continuano a crescere a ritmi vertiginosi, tant’è che molte persone si sono oggi abituate ad acquistare qualsiasi prodotto, dagli alimentari ai libri, dai dispositivi elettronici ai consumabili per l’ufficio. Ma in tutto questo è rinvenibile un servizio che venda sigarette? Esiste un servizio di compro sigarette online o no?

Il tema è in verità un po' più complesso di quanto possa sembrare. Proviamo a chiarirlo!

Compro sigarette online: chi può venderle

Iniziamo con il ricordare che la vendita del tabacco è esclusiva dello Stato che, dunque, ne detiene il monopolio. Ne deriva che vendere tabacco lavorato senza autorizzazione e senza la certificazione statale (si può rinvenire facilmente sui pacchetti delle sigarette sotto forma di etichetta con bollo) è illegale e apre scenari penali rappresentati dal reato di contrabbando.

Considerato quanto sopra, ne deriva che le sigarette possono essere acquistate solamente da rivenditori autorizzati, ovvero da negozi che hanno ottenuto un’espressa licenza da parte dello Stato: le tabaccherie.

Acquistare sigarette su internet

Tutto ciò chiarito, ci si può lecitamente domandare se sia o meno legale comprare sigarette online. Ebbene, la risposta è negativa, a meno che il rivenditore non sia stato espressamente autorizzato dallo Stato anche alla vendita tramite Internet.

Al momento, però, nessun operatore ha ottenuto il permesso statale di vendere online le sigarette, con la conseguenza che al momento chi cerca un modo per comprare sigarette online rimarrà deluso: è infatti illegale acquistare sigarette via web.

Chi pertanto vuole comprare sigarette, non può che recarsi fisicamente presso una tabaccheria o ricorrere a un servizio che porta a domicilio le sigarette, sempre più diffuse in molte tabaccherie più strutturate che effettuano un servizio di consegna dei prodotti acquistati (una possibilità che però, come vedremo, ha incontrato non pochi ostacoli).

Compro sigarette elettroniche online: è legale?

Le precisazioni non sono però finite qui, considerato che sussistono regole specifiche e un po' diverse per quanto concerne le sigarette elettroniche online.

Dal 2019, infatti, nel nostro Paese è ammessa la vendita online di sigarette elettroniche, a condizione che i venditori possiedano:

  • autorizzazione ADM per la vendita online, con la disponibilità di un magazzino fiscale;
  • codice Ateco che autorizza l’attività alla vendita sul web;
  • capacità di verifica dell’età legale degli acquirenti;
  • trasparenza nella condivisione delle informazioni aziendali sul proprio sito web (partita IVA, sede legale, contatti).

Divieto di vendita online di prodotti con nicotina

Con un decreto del luglio 2023 il governo ha adottato una stretta nei confronti della vendita online di prodotti con nicotina e nella consegna dei prodotti a domicilio.

In particolare, la stretta ha previsto l’inibizione della vendita a distanza dei liquidi e dei dispositivi monouso o precaricati contenenti nicotina. Inoltre, i prodotti senza nicotina potranno essere acquistati, ma non consegnati a domicilio: dovranno infatti essere ritirati presso una tabaccheria o un negozio specializzato in sigarette elettroniche.

Dunque, le regole attualmente in vigore hanno ridotto la portata della vendita a distanza di simili prodotti. Riassumendo le norme ad oggi applicabili, riepiloghiamo come:

  • si possano acquistare soltanto prodotti europei o regolarmente importati da aziende comunitarie;
  • il ritiro di ogni ordine non potrà che avvenire presso una tabaccheria o una rivendita di sigarette elettroniche, oppure nelle farmacie e parafarmacie autorizzate dall’Agenzia delle dogane e monopoli a scelta dell’acquirente, mentre non può attualmente disporsi un ritiro a domicilio;
  • solamente l'interessato potrà ritirare l'ordine, in modo da essere riconosciuto come maggiorenne.

Insomma, allo stato attuale delle cose le opportunità per comprare sigarette online risultano essere praticamente escluse. Non è tuttavia possibile ipotizzare quali potrebbero essere gli scenari futuri, in un senso più o meno favorevole per chi vuole commerciare questi prodotti anche online.