Quanti soldi servono per vivere di rendita?

vivere di rendita

Poter vivere di rendita è il desiderio comune di tanti italiani che vorrebbero rompere i cordoni ombelicali con il mondo del lavoro e godere dei frutti dei propri capitali. Ma è davvero possibile stabilire quanti soldi servono per vivere di rendita?

In realtà, le cose sono un po' più complicate di quanto potrebbe suggerirti qualcuno. Proviamo a scoprire perché!

Da cosa dipende il capitale necessario per vivere di rendita

Prima di tutto, bisogna sempre ricordare che non tutti hanno le stesse abitudini di vita. Pertanto, a fronte di una persona che potrebbe accontentarsi di vivere di rendita con 30.000 euro l’anno, ci potrebbe essere anche una persona che invece non riuscirebbe a vivere con meno di 60.000 euro l’anno, o più!

Ecco dunque che per comprendere quanti soldi servono per vivere di rendita bisogna sempre avere a mente alcuni fattori condizionanti come:

  • stile di vita: più è alto il tenore di vita che intendi garantire e più soldi ti serviranno ogni anno;
  • rendimenti degli investimenti: per vivere di rendita dovrai mettere a frutto il tuo capitale. In evidenza, il rendimento del tuo portafoglio di investimenti impatterà il capitale necessario per raggiungere i tuoi obiettivi;
  • inflazione: il potere d’acquisto di un capitale che non si rivaluta tende a diminuire nel tempo. Pertanto, nei tuoi calcoli devi tenere conto anche dell’inflazione;
  • obiettivi: se oltre a vivere di rendita hai anche altri obiettivi finanziari, come ad esempio comprare una casa o una barca, dovrai naturalmente tenerne conto;
  • tassazione: considerato che le rendite sono spesso redditi derivanti dagli investimenti, è bene considerare anche la tassazione sui capitali, che potrebbero erodere una parte dei profitti.

Calcolare quanto capitale serve per vivere di rendita

Con le accortezze di cui sopra, possiamo cercare di capire come calcolare quanto capitale serve per vivere di rendita con qualche esempio. Per far ciò, immaginiamo di aver calcolato di voler vivere con 2.000 euro netti al mese.

Di quanto capitale abbiamo bisogno per assicurarci una simile rendita?

Smettere di lavorare e vivere di rendita: un esempio

Prendendo come valido l’esempio di cui sopra (2.000 euro netti al mese), immaginiamo di voler ottenere questa rendita investendo solamente nei titoli per definizione meno rischiosi, quelli di Stato.

Possiamo dunque domandarci quale sia il rendimento dei Btp a 10 anni. Ebbene, l’ultima asta ha previsto un rendimento lordo del 3,97% che, considerata la tassazione agevolata del 12,5% (in luogo di quella ordinaria del 26%), dà seguito a un rendimento netto del 3,47%.

Ora, facendo un semplice calcolo finalizzato a ottenere una rendita annuale di 24.000 euro (2.000 euro netti al mese), dovremmo avere un capitale di circa 690.000 euro per vivere di rendita nei termini di cui sopra.

Naturalmente, le cose cambiano (e di molto) se si cerca di ambire a un reddito medio mensile più elevato. Per esempio, per vivere di rendita con 3.500 euro al mese occorrerebbe avere un capitale di circa 1.220.000 euro.

Evidentemente, i calcoli sopra riportati sono degli esempi piuttosto semplicistici. Tuttavia, possono darti una prima idea di quello che è l’impegno richiesto a chi vuole smettere di lavorare e vivere di rendita senza investire i propri risparmi in prodotti finanziari troppo complessi e rischiosi.